Guida al Trading online

Il trading online è l’atto di acquistare e vendere uno strumento finanziario sul web.

Chi investe compra e vende usando una piattaforma di trading online. Il trading online può includere la negoziazione di azioni, futures, coppie di valute (Forex), Contratti per Differenza (CFD), obbligazioni e molti altri prodotti finanziari.

Le due più utilizzate forme di trading online sono appunto il Forex Trading e il Trading CFD, andremo ad analizzare entrambe le forme per spiegare per bene come funzionano le operazioni di trading e soprattutto come farlo con consapevolezza evitando rischi inutili.

Guida al Trading online dalla A alla Z

Guida al Trading online
Trader con strumenti di trading

Il trading online avviene attraverso un broker online, che non è altro che una società di intermediazione che offre ai suoi clienti servizi su internet.

A differenza del broker tradizionale, chi investe non incontra il broker faccia a faccia o per telefono tutto avviene sul web.

Oggi con il trading online, investire è diventato un fai da te.

Più semplicemente chi investe online acquistano e vendono prodotto finanziari per conto proprio, e possono svolgere più operazioni senza l’aiuto di nessuno. Il tutto avviene istantaneamente. Si ha più controllo sulle negoziazioni rispetto all’investitore tradizionale. Oltre ad essere in grado di gestire le posizioni aperte contemporaneamente l’investitore online a anche accesso a informazioni o notizie in tempo reale.

Video: Definizione di Trading online


Come funziona il Trading online: Muovere i primi passi

Trading online primi passi
Trading online primi passi

Per entrare nel mondo del trading online vanno fatti pochi passaggi ma essenziali:

  1. Iscrizione: Dopo aver scelto un broker, si deve effettuare una registrazione con esso, va semplicemente compilato un modulo con tutti i dati personali fatto questo vanno inviati obbligatoriamente documenti di identità e documenti di residenza come bolletta o estratto conto per completare la registrazione al broker.
    In questa fase si può scegliere se utilizzare un Conto Demo con Denaro virtuale o direttamente un Conto con Denaro reale.
  2. Finanziare l’account: Ora l’account è aperto e per poter iniziare a negoziare va finanziato il conto con il deposito minimo richiesto dal broker. Ci sono molti metodi offerti dai broker per finanziari l’account i più utilizzati sono carta di credito o di debito o e-wallet per la loro rapidità di elaborazione.
  3. Iniziare il trading online: Ora che si ha un account si può iniziare a negoziare, si consiglia di sfruttare le notizie economiche e gli strumenti grafici per capire le varie tendenze degli asset.

Iniziare con un Conto Demo Gratuito

Conto Demo Trading
Conto Demo Trading

Attualmente i broker online, offrono ai trader la possibilità di esercitarsi nel trading attraverso un Conto Demo Gratuito.

E’ un conto che dispone di un capitale virtuale, che si può usare per simulare, praticare sulla piattaforma di negoziazione allo stesso modo del conto reale, ma senza rischiare denaro reale.

Nel conto demo, tutti i dati come le quotazioni dei vari asset sono reali, l’unica cosa non reale sono i fondi con cui si può operare.

Il Conto Demo è utile anche per tutti i trader professioni per testare varie strategie di negoziazioni senza dover rischiare i propri soldi.

Aprire un account demo è molto semplice: Devi scegliere un broker con cui vorresti negoziare, completare un modulo con i propri dati identificati, inviando una mail di conferma e per il recupero dati.

I conti demo si possono, per la maggior parte dei broker, utilizzare subito.

I Migliori conto Demo dei broker di trading online:

Vantaggi e Caratteristiche del Trading online

I vantaggi del trading online, sono molti, vediamoli insieme.

Il Trading online permette di ottenere un profitto stando comodamente a casa, o dove si vuole, investendo il proprio denaro con piattaforme avanzate gratuite messe a disposizione dai broker.

Inoltre si può fare trading online 24 ore su 24 dalla domenica al lunedì.

Grazie al trading online, si può investire in diversi mercati economici, coppie di valute (Forex), materie prime, azioni, indici azionari e molto altro.

Il trading online da l’opportunità di fare grandi guadagni, anche non avendo a disposizione delle piccole somme.

Questo è possibile grazie alla leva finanziaria, che permette di aprire una posizione più ampia con un investimento in denaro più basso, e avere guadagni o perdite più grandi.

Un altro vantaggio del trading online, sono gli strumenti che mettono a disposizione i broker come lo stop losssi tratta di un ordine grazie al quale si imposta l’importo di una perdita massima per una singola negoziazione, il take profit anche questa funzione è un ordine, permette di  impostare un guadagno massimo per una singola negoziazione.

I Broker di Trading online

Migliori Broker Trading online
Migliori Broker Trading online

Come sappiamo per operare nel trading online, bisogna aprire un account con un broker.

Un broker di trading online, è una società di intermediazione, aiuta gli utenti ad acquistare e vendere strumenti finanziari. Il broker interagisce tra cliente e il mercati finanziari, oltre ad eseguire gli ordini di negoziazione offre anche varie funzionalità per aiutare il trader nelle decisioni e nelle negoziazioni. Questi strumenti sono grafici, quotazioni e notizie economiche in tempo reale, analisi tecniche e fondamentali, indici e molto altro.

Piattaforme selezionate di Trading Forex e CFD

Broker Caratteristiche Demo

logo broker etoro

BROKER DEL MESE!
Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Conto Demo di 100.000€!

Licenza: CySEC
Nessun Deposito Minimo!
Conto Demo 100.000€!

logo broker 24option

Licenza: CySEC 100%
Broker Regolamentato!
Conto Demo di 100.000€!

logo broker iqoption

Licenza: CySEC
Fai trading con soli 10€! Conto Demo di 100.000€!

logo broker Plus500

Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 100.000€!

logo broker Avatrade

Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 100.000€!

logo broker markets.com

Licenza: CySEC
Conto Demo di 100.000€!

logo broker alvexo

Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 50.000€!

Il broker mette a disposizione dei suoi clienti varie piattaforme di trading. La maggior parte dei broker offre la piattaforme MetaTrader 4 e 5 progettate da terzi o la propria piattaforma di solito basata su web.

Ogni piattaforma di trading ha caratteristiche diverse e specifiche, ma sono tutte organizzate allo stesso modo. Troviamo una sezione dove c’è il grafico in tempo reale, c’è la parte dei prodotto negoziabili, una parte dove sono indicati i dati dell’account, e varie funzioni aggiuntive.

La piattaforma di trading agisce da intermediario, consente ai trader di acquistare e vendere prodotti finanziari come materie prime, criptovalute, e molto altro.

Scegliere sempre un broker di trading online regolamentato e sicuro, che garantisca al trader di operare in totale tranquillità.

Una selezione dei migliori broker di trading online con recensione e opinioni:

Prelievo e deposito dei broker

Per depositare o prelevare sull’account del proprio broker si può scegliere di effettuare queste operazioni con diverse modalità di pagamento che sono:

  • bonifico bancario;
  • carte di credito;
  • carte di debito o e-wallet.

Il bonifico bancario, è uno dei metodi più lenti, per l’accredito o il prelievo l’elaborazione varia dai 3 ai 5 giorni lavorativi, le commissioni di transazione sono alte.

Il deposito e il prelievo con carta di credito o di debito è il metodo più utilizzato dai trader, perché l’elaborazione delle transazioni è istantaneo. Infine troviamo i portafogli elettronici, anche questo metodo a elaborazioni istantanee e costi di gestione contenuti i più utilizzati sono Neteller, PayPal e molti altri.

La Piattaforma Metatrader4

La piattaforma Metatrader4
La piattaforma Metatrader4

MetaTrader 4 è un software o piattaforma di trading.

E’ una delle piattaforme più utilizzata tra gli investitori al dettaglio e commercianti che negoziano Forex, CFD e Futures.

Questa piattaforma è stata progettata dalla MetaQuotes Software e lanciata nel 2005.

MT4 supporta un sistema completo di grafici dei prezzi e tutti gli strumenti per analizzare i grafici dei prezzi e individua i modelli del grafico e le varie opportunità di compravendita.

Per utilizzare la piattaforma va installato il software (gratuito) oppure utilizzarlo attraverso il proprio broker. MT4 a molteplici caratteristiche e abilità.

Da la possibilità di aprire grafici dei prezzi e visionare le variazioni dei prezzi dei vari mercati e analizzare i grafici. Si possono aprire posizioni e impostare stop loss e il target.

Si possono seguire le notizie in tempo reale. Inoltre MT4 da la possibilità di utilizzare programmi speciali chiamati EA o Expert Advisor per effettuare il trading automaticamente.

La Piattaforma Metatrader 5

La piattaforma Metatrader5
La piattaforma Metatrader5

Il mercato forex non è così semplice come sembra e le possibilità che circolano in rete per poterlo fare sono veramente molte e se sei inesperto alcune sigle possono anche lasciarti perplesso come per esempio MT5.

Per chi non lo sapesse ancora MT5 è la sigla di Metatrader 5 e rappresenta l’ultima innovazione sotto il punto di vista delle piattaforme di trading online.

Questa piattaforma è stata studiata ed ideata dalla società russa MetaQuotes Software Corp che è specializzata e costantemente impegnata nello sviluppo di piattaforme per il trading online, questa rappresenta la versione aggiornata e migliorata della già famosa Metatrader 4 che la maggior parte dei trader esperti conosce molto bene.

Attraverso l’utilizzo di questo specifico software gli investitori potranno effettuare le loro speculazioni su futures, valute o azioni.

La piattaforma è molto professionale ed è stata creata utilizzando il linguaggio macchina MQL e da la possibilità a tutti gli utilizzatori di usufruire di informazioni di trading importantissime che riguardano i mercati azionari con un ricchissimo storico riguardante gli anni precedenti.

La Leva finanziaria nel Trading online

La leva finanziaria nel trading online, consente ad un trader di acquistare o vendere prodotti finanziari per un ammontare superiore al capitale posseduto, e consente di beneficiare di un profitto potenziale maggiore rispetto a un investimento senza leva.

Dal 1 agosto 2018, con l’introduzione del nuovo regolamento ESMA, tutti i trader al dettaglio, residente nell’area economica europea, potranno operare con leva finanziaria ridotta:

  • 1:30 Coppie di valute principali;
  • 1:20 coppie di valute secondarie, oro, indici azionari principali;
  • 1:10 materie prime (meno l’oro);
  • indici azionari secondari 1:5 singole azioni, ETF;
  • 1:2 criptovalute Per tutti gli altri trader non appartenenti all’UE, e i professionisti la leva finanziaria può arrivare a 1:400.

La Leva finanziaria dei migliori broker di trading online:

Lo Spread nel Trading online

Oramai il trading online è divenuto uno dei lavori più ricercati e sono moltissime le persone che lo hanno intrapreso in maniera seria con l’unico scopo di cercare di arrotondare sfruttando il mercato finanziario.

Quando si effettuano operazioni di investimento sul mercato monetario o forex la cosa più importante da tenere sotto controllo sono i tassi di spread. Questa rappresenta una vera e propria differenza di prezzo, cioè, è quella diversità di quotazione che viene a verificarsi dal prezzo con il quale viene acquistato un’asset finanziario e il prezzo al quale lo si andrà a rivendere in seguito.

Vi facciamo un esempio: Decidete di acquistare una posizione di trading all’interno del mercato forex e scegliete come cross monetario quello fra l’euro e lo Yen giapponese (EUR/YEN). Nel momento in cui acquistate il lotto monetario la quotazione si trova a 130,20/130,25, la differenza fra i due valori è di 5 pips, eccovi lo spread.

Ricordate che tutti i broker legali e regolamentati sfruttano i tassi di spread per ricevere un guadagno, non fidatevi di quelli che affermano di non richiedere o di non sfruttare lo spread a loro favore.

Cosa cambia il valore dello Spread

Ripetiamo per l’ennesima volta che, se siete intenzionati a lavorare nel trading online soprattutto se intendete utilizzare il mercato forex allora dovrete prima controllare i tassi di spread che il broker che state per scegliere vi richiede per poter operare.

Non si tratta di cifre enormi ma visto che è pur sempre una spesa, per far quadrare i conti è consigliabile calcolarlo prima, non è carino che vi troviate nella situazione di non capire il perchè di un’eventuale saldo sul conto di trading che non vi aspettavate.

Tutti i broker legali, e ripetiamo, tutti, richiedono un rimborso sfruttando i vari tassi di spread, ricordate che questa è la loro unica forma di guadagno.

Vi diciamo di controllarli prima anche perchè non stiamo parlando di un valore assoluto, ogni broker richiederà i propri valori di spread in base ai conti di trading che offre e altro.

Quando siete sulla piattaforma di trading online cercate l’area dedicata ai termini e le condizioni, troverete sicuramente un paragrafo dedicato a questo argomento, ricordate che esiste la legge sulla trasparenza.

Segnali di trading: Cosa sono e a cosa servono

I segnali di trading in particolare vengono utilizzati dai trader di tutto il mondo per prendere delle decisioni sulle loro operazioni. 

Si tratta di uno degli strumenti più importanti che un trader ha a disposizione, e che non ne può fare a meno, e in un modo e nell’altro scelgono di utilizzarli.

I segnali di trading si possono trovare sulle migliori piattaforme, ne esistono di diversi tipi.

Alcuni segnali di trading sono a pagamento, altri invece sono offerti gratuitamente.

In specifico ciascun sistema di segnali di trading è unico, ed è incentrato su un’analisi diversa del mercato. Principalmente ci sono due metodi che guidano gli esperti di mercato che producono i segnali.

Il primo metodo si basa su eventi attuali e l’analisi di come potrebbero influenzare sul movimento dei prezzi per periodi di tempo brevi e lunghi. Il secondo metodo si basa sull’analisi tecnica del mercato che comprende tutte le informazioni passate sul prezzo e sulla tendenza disponibili. Inoltre ci sono sistemi di segnale che si basano su un’analisi del mercato effettuata del computer in maniera automatica, dove è il trader ha inserire nel sistema determinati dati. 

E’ importante che i fornitori di segnali di trading seguano un giusto sistema di gestione del rischio per il fatto che il successo dipende appunto anche dalla giusta gestione del rischio.

Si consiglia di evitare i segnali che vengono inviati in maniera casuale senza una chiara metodologia.

Solitamente questo tipo di segnale è inviato da un robot, quindi il trader deve essere in grado di capire se si tratta di un segnale da prendere in considerazione oppure no.

Strategie di Trading online: Cosa sono e a cosa servono

Fare uso di strategie di trading di successo vuol dire generare più vincite che perdite, di conseguenza i risultati sono che la media delle operazioni positive è superiore alla media delle operazioni negative.

Bisogna prendere in considerazione che una strategia sbagliata può produrre anche più posizioni perdenti rispetto a quelle vincenti. Quindi è bene affidarsi a un sistema collaudato e vincente per ottenere più vincite che perdite.

Un’ottima strategia di trading può procurare un alto tasso di successo che compensa il divario tra profitti e perdite in modo tale che il risultato netto alla fine del giorno, della settimana, o del mese sia il profitto. Perciò quello di cui ha bisogno un trader è di una strategia di trading che produca un tasso di successo molto alto.

I trader possono impiegare una o più strategie, ma è bene che, prima di decidere di impegnarsi in queste strategie, analizzi i rischi e i costi associati a ciascuno di esse. Il compito del trader sta nello scegliere la strategia di trading giusta.

Non esiste in assoluto la migliore strategia da seguire perché ogni persona ne indicherà una diversa. Inoltre i mercati finanziari non fanno altro che cambiare quindi di conseguenza anche le strategie di trading si devono adeguare, devono evolvere proprio come il mercato.

Il Forex Trading

Forex Trading
Forex Trading

Il termine forex o Fx, significa mercato dello scambio estero, cioè lo scambio tra valute diverse con lo scopo di avere profitto.

Nel Forex le valute sono scambiate a coppie, ad una vendita corrisponde un acquisto. In base al valore di una valuta, l’investitore può decidere di comprare o di vendere per ingrandire il proprio portafoglio di investimento.

Il mercato valutario è il più grande e liquido al mondo, i suoi scambi quotidiani sono pari a più di 5 trilioni di dollari.

Nasce nei primi anni 70, ma diventato popolare negli anni 90 grazie ad internet e i PC. Il mercato Forex è aperto 24 ore al giorno dal lunedi al venerdi in tutto il mondo. Parte dalla Nuova Zelanda per poi proseguire in Australia, poi passa per Asia, Europa e finisce con gli Stati Uniti, per cui è possibile investire sui mercati anche lontani dalla propria residenza.

Tutte le negoziazioni forex hanno due valute, questo perchè si sta investendo sul valore di una valuta contro l’altra.

Prendiamo la coppia EUR/USD, questa è una coppia di valuta principale e quella più negoziata. EUR, la prima valuta indicata nella coppia, è la base, e USD la seconda valuta indicata, è il contatore.

Quando vendiamo il prezzo quotato,è quanto vale l’euro in dollari USA.

Ogni coppia a due prezzi questo perchè uno è il prezzo di acquisto e l’altro è il prezzo di vendita.

La differenza tra i due è lo spread. Quando si decide di acquistare o vendere si sta comprando o vendendo la prima valuta della coppia.

Trading online su Azioni

Facciamo un esempio: Per investire nelle azioni Amazon basta scegliere l’azione che si desidera negoziare facendo clic sul prezzo SELL (Vendere), se si pensa che il prezzo scenderà, oppure si può cliccare sul prezzo BUY (Comprare), se pensa che il il prezzo aumenterà.

Per effettuare un ordine si deve impostare il prezzo, le dimensioni dell’operazione, i livelli di stop loss e di profitto target, se lo si desidera. Dopodiché si può cliccare su “Effettua ordine”, e in questo modo lo scambio verrà effettuato. Durante l’operazione è possibile monitorare il proprio scambio.

La propria posizione aperta si può modificare o chiudere. Per fare ciò è sufficiente cliccare sulle specifiche voci. Quindi si può scegliere di chiudere la posizione per uscire dal commercio al prezzo corrente di mercato, oppure si può decidere di modificare la propria posizione regolando, ad esempio lo stop-loss e ottenere i livelli di profitto. In sintesi ci sono principalmente due modi per fare trading di azioni, uno è investire in azioni e l’altro è il Trading di CFD.

Con il primo metodo si procede con l’acquisto della quota effettiva da uno scambio, con l’obiettivo di trarre guadagno a lungo termine, quindi tenerlo per un certo numero di anni. I profitti derivanti da scambi di azioni su una Borsa sono soggetti a tassazione. Inoltre l’acquisto di azioni reali richiede la gestione di uno scambio, e di solito comportano commissioni. 

Con il secondo metodo, ovvero il Trading di CFD, sono implicati acquisti e vendite allo scopo di capitalizzare le fluttuazioni a più breve termine. A differenza del primo metodo con i CFD non si sta davvero acquistando la quota effettiva, ma si specula sul prezzo di una quota che può diminuire o aumentare.

Trading sugli Indici Azionari

Esistono varie tipologie di indici e sono di due categorie principali, Mondiali ed Italiani, di quelli mondiali i più importanti sono quelli americani perchè rappresentano i più influenti a livello globale.

I vari indici mondiali sono i seguenti:

  • DAX 30
  • Nasdaq
  • Dow Jones Industrial Average
  • FTSE 100
  • CAC 40
  • S&P 500
  • Nikkei 225
  • FTSE 100
  • Dow Jones

Invece quelli italiani sono i seguenti:

  • All Stars
  • TechSTAR
  • MIBTEL
  • S&P MIB
  • MIDEX

Gli indici vengono utilizzati per riuscire a capire nella maniera più precisa possibile come sarà l’andamento dei vari asset che rientrano nella medesima categoria in uno specifico mercato azionario. Oltre la divisione in mondiali e italiani esiste anche un’altra classificazione ovvero quelli di primarie e secondaria importanza e questa dipende dal livello di capitalizzazione che ogni asset ha. Comunque tutti i trader possono, in maniera facoltativa effettuare i loro investimenti su qualsiasi asset o mercato in base ai propri obbiettivi o strategie di trading.”

Il Trading CFD

Trading CFD
Trading CFD

Un contratto per differenza o più comunemente chiamato CFD è un prodotto finanziario su derivati.

I CFD consentono di investire sui prezzi sia in aumento che in diminuzione sui principali mercati finanziari mondiali come azioni, materie prime, coppie di valute, singole azioni e molto altro.

Con il trading CFD, non si compra o non si vende l’attività sottostante, ma si sta comprando un determinato numero di unità di un determinato strumento a seconda che si pensa che i prezzi aumentino e diminuiranno. Per ogni punto il prezzo dell’attività sottostante si sposta a proprio favore, si ottiene multipli del numero di unità di CFD che si è acquistato o venduto.

Per ogni punto in cui il valore si muove contro si farà una perdita. Una delle particolarità dei CFD è che sono un prodotto con leva finanziaria, questo significa che il trader può depositare solo una percentuale del valore complessivo della negoziazione per aprire una posizione.

Vediamo di seguito un Esempio di Trading CFD.

Video: Cos’è un CFD?

Esempio di Operazione di Trading CFD

Ora spieghiamo con un esempio il principio chiave del trading CFD. Vogliamo investire su AGL.MI (Autogrill) che in questo momento ha un prezzo di vendita di €7,82 e un prezzo di acquisto di €7,85.

Come sappiamo possiamo scegliere sia di comprare che di vendere le azioni dell’azienda.

Noi decidiamo di comprare 2000 CFD azionari a 7,85 prevedendo che il prezzo delle azioni saliranno.

Uno dei vantaggi di fare Trading con i CFD è che è prodotto a leva finanziaria, per cui non occorre coprire l’intero valore delle azioni.

Quello che deve essere coperto è il margine, che viene quantificato moltiplicando la propria esposizione con il fattore di margine per il mercato che si sta negoziando.

Pertanto se AGL.MI (Autogrill) avesse un fattore di margine del 5%, allora il nostro margine sarebbe il 5% dell’esposizione totale del nostro trade (2000 CFD X € 7,85 = €15.700), o € 785,00 cioè il 5% di € 15.700.

La posizione si può chiudere in qualunque momento, infatti decidiamo di chiudere la nostra posizione che ha raggiunto il prezzo di € 9,85 con un prezzo di acquisto 9,88.

Vendiamo i nostri 2000 CFD al prezzo € 9,85. Ora calcoliamo il nostro profitto.

Dobbiamo moltiplicare la differenza tra il prezzo di chiusura e il prezzo di apertura della nostra posizione in base alla sua dimensione. € 9.85 (prezzo di vendita) – € 7,85 (prezzo di acquisto) = € 2 che moltiplicati per i 2000 CFD per ottenere un profitto di € 4.000.

Caratteristiche del Trading CFD

Siamo arrivati ad una tale semplicità nel trading online che tutti possono permettersi di utilizzare i Contratti per differenza o CFD per effettuare i propri investimenti ovviamente si devono avere delle basi di partenza.

Vi diciamo questo perchè per poter operare al meglio vi è il bisogno di programmare delle strategie long o short in base al movimento di mercato, se questo si proietta al rialzo si userà una long viceversa se si proietta al ribasso si utilizzerà una short.

Il bello dei CFD è che sono esenti da eventuali commissioni di acquisto perchè il trader non entra fisicamente in possesso dell’asset che utilizza per i propri investimenti ma andrà ad effettuare delle semplici manovre speculative su di esso atte ad indovinare l’andamento futuro del loro prezzo.

Resta comunque il fatto che pur non acquistando realmente il bene il trader potrà ricevere ugualmente i dividendi societari compresi i diritti di opzione e partecipare alle assemblee degli azionisti.

L’Analisi tecnica nel Trading online

L’analisi tecnica è la previsione dei futuri movimenti dei prezzi finanziari sulla base di un esame dei movimenti dei prezzi passati.

L’analisi tecnica aiuta i trader ad anticipare ciò che è probabile che accada ai prezzi nel tempo. L’analisi tecnica usa vari grafici che mostrano il prezzo nel tempo. Lo studio dell’analisi tecnica si può utilizzare a titoli, materie prime, indici future e a qualsiasi altro strumento negoziabile in cui il prezzo è influenzato dalle forze dell’offerta e della domanda.

I dati dei prezzi si riferiscono a qualsiasi combinazione di interessi aperti, alti, bassi, di chiusura, di volume o aperti per un dato livello di sicurezza in uno specifico periodo di tempo. I tempo possono essere basati su dati intraday, giornalieri, settimanali o mensili che possono durare poche ore o molti anni.