Analisi Fondamentale cos’è e come funziona

Per chi si approccia in questo momento al trading online è certamente molto importate capire l’Analisi  Fondamentale e come funziona, questo per poter investire nel migliore dei modi.

L’analisi Fondamentale tenta di dare il valore di un’azione

Il trading online è un settore dove non c’è spazio per l’improvvisazione, questo settore è realmente complesso ecco perché vi consigliamo di studiare l’analisi tecnica e tutti gli strumenti di trading.

Ma per completare la formazione è necessario conoscere anche come viene effettuata l’analisi fondamentale, di seguito tutte le informazioni principali.

 A cosa serve l’Analisi Fondamentale

L’analisi fondamentale viene utilizzata per conoscere e verificare gli andamenti economici sia Micro che Macro nonché la situazione intrinseca di un’azienda. Da sempre l’analisi fondamentale viene accostata all’ analisi tecnica, per migliorare l’accuratezza delle ricerche tramite l’utilizzo degli apposti strumenti tecnici.

Perciò l’analisi fondamentale ha come scopo quello di determinare il valore di uno specifico bene. Questo può avvenire quando il tecnico chiamato Fondamentalista studia sia i fattori esterni che interni di un mercato.

Oltre che dirigere il proprio studio verso il mercato, il Fondamentalista verifica tutti i dati di un’azienda per capire e stabilire il valore giusto di ciò che ci interessa.

In sostanza l’Analisi fondamentale studia i prezzi e cerca di capire quali siano le discordanze tra essi e il mercato corrente.

Tutte le informazioni da analizzare

Quali sono le informazioni che si devono considerare e analizzare nel processo dell’analisi fondamentale?

Gli analisti hanno l’obbiettivo di recuperare tutte le informazioni necessarie per stabilire parametri effettivi, di seguito le specifiche.

Cosa serve ad un Fondamentalista per stilare la sua ricerca:

  • Tutte le informazioni dell’azienda su cui si vuole conoscere la reale quotazione, per cui l’analista dovrà recuperare i bilanci, le previsioni i possibili progetti sia a breve che a lungo termine;
  • Come abbiamo anticipato l’analisi fondamentale prende in considerazione gli aspetti micro e macro economici che siano legati al paese dove risiede l’azienda e comunque in correlazione;
  • Il Fondamentalista verifica la situazione socio economica del paese ospitante l’azienda;
  • L’Analisi fondamentale si occupa anche di reperire informazioni inerenti a fattori ciclici e anticiclici.

Gli indicatori economici dell’Analisi Fondamentale

Abbiamo capito quali sono gli ambiti di ricerca che il Fondamentalista si accinge ad eseguire, ma quali sono gli indicatori che utilizza? Scopriamoli nel dettaglio:

  • Prodotto interno Lordo: Rappresenta il valore dei beni o servizi finali, rivolti ad essere utilizzati nei processi produttivi, questo è un indicatore macro economico;
  • Inflazione: Viene indicata come indicatore del livello dei prezzi ed è espresso in variazione di percentuale;
  • Bilancia dei pagamenti: Questo indicatore verifica il differenziale tra le entrate e le uscite di una valuta estera e della valuta nazionale;
  • Debito pubblico: In questo modo si ha chiara la situazione di benessere di un paese;
  • Tasso di disoccupazione: La disoccupazione si esprime in forza lavoro di un paese.

Questi sono i principali indicatori che vengono utilizza in analisi fondamentale.

Quali sono i mercati dove applicare l’Analisi Fondamentale

L’analisi fondamentale viene applicata a tutti i mercati, ma questi vengono divisi in due macro categorie, che sono le seguenti: Mercati ciclici e anti-ciclici.

Sia che si parli da analisi fondamentale su di un’ azienda che verso un Asset, è necessario capire quali siano i fattori che determinano gli andamenti futuri dei mercati. In questo specifico caso vi illustreremo i mercati che subiscono andamenti sia ciclici che anti-ciclici.

Cosa intendiamo?

Ci sono alcuni settori che vengono definiti ciclici, ovvero vedono il loro picco in determinati periodi dell’anno, di seguito una lista specifica dei settori ciclici:

  • Viaggi;
  • Settore automobilistico;
  • Materiali base ed edili;
  • Sistemi tecnologici;
  • Viaggi e tempo libero;
  • Settore finanziario.

Invece i settori anti-ciclici sono i seguenti:

  • Settore alimentare;
  • Settore farmaceutico;
  • Telecomunicazioni;
  • Prodotti petroliferi.

L’analisi Fondamentale nel Trading online

Per chi utilizza il trading online è possibile investire nell’analisi fondamentale in tre differenti modalità:

  • Si può esaminare e confrontare tutti i bilanci dell’azienda presa sotto osservazione dividendoli per più periodi;
  • E’ possibile fare un accurata analisi anche tramite il consensum, ovvero i giudizi dati da altri analisti professionisti e fidarsi di ricerche fatte da terzi;
  • Elaborare delle proprie verifiche.

Di solito la maggior parte degli investitori utilizza l’analisi fondamentale per effettuare investimenti nel medio e lungo periodo,  altri utilizzano per il breve periodo l’analisi tecnica.

Questo modo di ragionare non è sempre fondato, dato che entrambi i metodi possono essere utilizzati per entrambe le strategie, certamente per poterle utilizzare insieme è necessario avere una maggiore dimestichezza e conoscenza del settore.

Analisi Fondamentate VS Analisi tecnica

Si sente molto parlare dell’analisi tecnica specialmente associata al trading online, quanto anche a fronte di una moltitudine di indicatori e oscillatori presenti all’interno dei migliori brokers sul mercato.

Cerchiamo di capire le differenze e quando convenga utilizzarne una oppure l’altra.

Di solito per chi vuole investire nel breve termine, l’analisi tecnica è quelle più gettonata, invece se si vogliono fare degli investimenti nel medio e lungo termine sarà necessario prendere in considerazioni più fattori ed ecco che fa capolino l’analisi fondamentale, ma questo non è sempre vero, dipende da come il trader vuole improntare le sue strategie.

L’analisi tecnica si basa sull’analisi delle serie storiche dei prezzi, ma d’altra parte è molto più flessibile dell’analisi fondamentale, per cui si possono attivare dei sistemi di bloccaggio come lo Stop loss e il Take profit.

Un altro elemento da prendere in considerazione è come gli analisti possano recuperare le informazioni. Per quanto riguarda l’analisi fondamentale le informazioni da recuperare sono di per sé maggiori e più complesse, invece nell’analisi tecnica il recupero delle informazioni è più semplice anche grazie agli strumenti presenti all’interno delle piattaforme di trading.

Per concludere

In conclusione è necessario ricordare che il trading e gli investimenti in generale sono di per sé complessi, vi consigliamo di fare pratica e di studiare in modo approfondito sia l’analisi fondamentale che tecnica prima di investire in modo consistente.

FAQ Domande frequenti: Analisi Fondamentale

A cosa serve l’Analisi Fondamentale?

L’Analisi Fondamentale seve a determinare il valore di uno specifico bene.

Quali sono gli Indicatori economici utilizzati per l’Analisi Fondamentale?

Gli indicatori economici utilizzati per l’Analisi Fondamentale sono: Il Prodotto Interno Lordo, l’Inflazione, la Bilancia dei pagamenti, il Debito Pubblico e il Tasso di Disoccupazione del paese ospitante l’attività presa sotto esame.

Quali sono i mercati dove si applica l’Analisi Fondamentale?

I mercati dove viene applicata l’Analisi Fondamentale sono quelli ciclici e anti-ciclici.

Perché viene utilizzata l’Analisi Fondamentale nel Trading online?

L’Analisi Fondamentale insieme all’Analisi Tecnica sono utili per effettuare investimenti mirati.

Come si chiama il tecnico che utilizza l’Analisi Fondamentale?

Il tecnico che utilizza l’Analisi Fondamentale si chiama Fondamentalista.

Leave a Reply