Analisi tecnica nel Trading online

Analisi tecnica nel Trading online

Definizione di Analisi Tecnica

Tutti i trader sanno benissimo che l’analisi tecnica la si utilizza per riuscire a capire in anticipo i vari andamenti del mercato azionario. il tutto consiste nella consultazione di grafici e dati storici incentrati sul mercato di nostro interesse.

E’ dal lontano 900 che esiste, oramai sono più di cento anni e fu inventata da una famoso analista americano, Charles Dow che fondò anche il Wall Strett Journal ed inventò l’indice Dow Jones.

Tutte le teorie di Dow che formano l’analisi tecnica si incentrano su tre principi fondamentali, il primo è che il prezzo finale di un’asset viene influenzato da diversi fattori quindi analizzando questo particolare si riuscirà a capire l’andamento futuro di un determinato asset finanziario, questi particolari possono essere di carattere fondamentale, psicologico o prettamente informativo.

Il secondo fattore dice che tendenzialmente il percorso trendista di un bene finanziario si ripete nel tempo quindi se si studiano bene i grafici si è in grado di prevederne l’andamento futuro in anticipo assicurandosi un guadagno sicuro.

Le forme più utilizzate di analisi dei mercati sono divise in due tipi, analisi tecnica e analisi fondamentale.

L’analisi fondamentale analizza gli indicatori macroeconomici, mentre l’analisi tecnica analizza i grafici.

L’analisi tecnica può essere utilizzata per tutti i segmenti di mercato e a diversi intervalli di tempo.

L’analisi tecnica si basa su tre principi fondamentali:

  1. Il mercato sconta tutto: Chi utilizza l’analisi tecnica non si concentra su eventi macroeconomici e politici, poiché si ritiene che qualsiasi evento si verifichi nel mondo sarà viene preso in considerazione nel prezzo degli stessi strumenti. Un evento naturalmente, come una catastrofe o problemi geopolitici, possono interessare un determinato mercato, ma l’analisi tecnica non è interessata al motivo. L’analisi tecnica si concentra sul grafico e sulle forme, modelli e le formazioni presenti sul grafico.
  2. I prezzi si muovono nelle tendenze: Gli analisti tecnici credono che c’è più probabilità che uno specifico movimento di mercato possa continuare invece che invertire la propria direzione. Più semplicemente gli analisti ritengono che i prezzi di uno strumento seguono le tendenze. Questo vuol dire che il trading è basato sulle probabilità, allo scopo di estendere la probabilità di guadagno di un investitore, il trader dovrebbe negoziare nella direzione del trend.
  3. La storia si ripete: L’analisi tecnica si basa inoltre sulla concezione che la storia si ripete. Questo vuol dire che i grafici tendono a formare forme storicamente verificatesi e l’analisi tecnica dei modelli passati aiutano che analizza a prevedere i futuri movimenti del mercato.

A Cosa serve l’Analisi tecnica

Quando si decide di investire è molto importante che il trader sia in grado di effettuare un’analisi tecnica.

L’analisi tecnica serve per prevedere movimenti futuri dei prezzi in base ai movimenti dei prezzi passati all’interno delle classifiche.

Grazie all’aiuto dell’analisi tecnica che gli investitori sono in grado di prendere decisioni finanziarie di acquisto, detenzione o vendita di uno strumento finanziario. Sebbene l’analisi tecnica non fa accurate previsioni, aiuta i trader ad anticipare il futuro.

Quando un trader è disposto ad investire in uno strumento come un titolo, per prima cosa deve scegliere uno stock e analizzare le sue fluttuazioni del prezzo passato per vedere se offre risultati proficui in futuro oppure no.

L’analisi tecnica è utilizzata in larga scala da tutti i trader perchè serve a mettere a fuoco gli investimenti migliori che a breve termine potranno subire un’invvertimento di tendenza.

Inoltre il trader la sfrutta per riuscire a capire il lasso temporale per tenere aperta una posizione riuscendo a chiuderla poco prima che si verifichi l’inversione di tendenza.

Non è un segreto che tutti i trader abituati ad utilizzare l’analisi tecnica alla fine abbiano i risultati migliori di quelli che si limitano ad effettuare una semplice compravendita (buy and hold). Le performance migliori si verificano quando i mercati non hanno movimenti evidenti e sembrano quasi stabili restando comunque il fatto che il trader deve riuscire ad acquistare nel momento giusto ovvero quando si verifica la situazione di un picco massimo.

Utilizzando l’analisi tecnica si potrà mettere a fuoco meglio la direzionalità di un trend preparandosi ad agire poco prima che questi inverta il proprio andamento.

L’importanza dell’Analisi tecnica nel trading online

Lo scopo dell’analisi tecnica è aiutare il trader a prendere decisioni di investimento.

Il prezzo è la chiave del successo del trader.

L’offerta e la domanda di uno strumento dipendono tutte dall’analisi tecnica.

Studiando la storia dei prezzi dello strumento che si è scelto di negoziare, si può capire il prezzo futuro.

Quando si analizzando i grafici, si può creare grafici dei prezzi che aiutano a determinare la prossima mossa. Eseguendo l’analisi tecnica del grafico, i trader sono in grado di determinare i livelli di supporto e resistenza. Questi livelli definiscono i periodi di congestione in un grafico in cui prezzi dello strumento variano entro un intervallo per un lungo periodo. Quando si è in grado di identificare i livelli di supporto e resistenza si può decidere di investire in un determinato strumento oppure no.

L’analisi tecnica è importante anche perché aiuta il trader a determinare il punto di entrata di una negoziazione.

In poche parole l’analisi tecnica è importante perché aiuta il trader a prevedere la tendenza a breve o lungo termine di un prezzo e dunque a decidere come investire.

Vi possiamo garantire che se dovessimo scrivere un’articolo sull’importanza dell’analisi tecnica non ci basterebbe un sito intero, vi sono molteplici teorie a riguardo ed anche gli strumenti stessi che sfruttano le sue basi sono svariati.

Sia ben chiaro che non esiste un sistema infallibile per poter prevedere con matematica certezza l’andamento futuro di un mercato o di un determinato asset finanziario ma è certo che utilizzando l’analisi tecnica si riesce ad aumentare la percentuale di investimenti vincenti.

Come dicevamo, questo non rappresenta un sistema sicuro al 100% perchè potrebbe tranquillamente verificarsi che, dopo un’accurato studio dei grafici con relativa messa a fuoco dell’andamento del prezzo, effettuiamo il nostro investimento, sicuri del risultato ed invece ne ricaviamo una scottante delusione.

Nonostante questo tutti i trader che utilizzano i grafici costantemente hanno al loro attivo una percentuale di investimenti vincenti nettamente superiore a tutti quei trader che invece, diciamo, navigano a braccio, la percentuale di investimenti vincenti per questi trader si avvicina all’80% che secondo noi è una percentuale di tutto rispetto.

I Grafici nell’Analisi tecnica

Un grafico è una rappresentazione visiva del prezzo o dell’indice di uno strumento finanziario in uno specifico periodo di tempo.

Sul grafico l’asse verticale “y” rappresenta la scala del prezzo e l’asse orizzontale “x” rappresenta la scala temporale.

I prezzi sono tracciati da sinistra a destra lungo l’asse x con la trama più recente che è la più lontana.

L’analisi tecnica utilizza una vasta gamma di grafici per analizzare le variazioni dei prezzi. I più utilizzati sono il grafico a linee, che viene usato per avere una visione di grandi dimensioni dei movimenti dei prezzi.

Il Grafico a linee è formato collegando i prezzi di chiusura in un intervallo di tempo determinato.

Grafico a linee per Analisi tecnica
Grafico a linee per Analisi tecnica

Un altro grafico molto popolare è il grafico a barre questo tipo di grafico mostra il prezzo di apertura, alto, basso e di chiusura di uno specifico strumento in un particolare giorno.

Grafico a barre per Analisi tecnica
Grafico a barre per Analisi tecnica

Troviamo poi il grafico Candlestick o grafico a candele. Questo tipo di grafico è molto apprezzato, il grafico è costruito usando una linea orizzontale per indicare l’apertura e la chiusura, e viene creata una scatola verticale che collega queste due linee per formare il corpo del candelabro.

Grafico a candele per Analisi tecnica
Grafico a candele per Analisi tecnica

Ci sono molti altri tipi di grafici che si possono utilizzare.

E’ possibile scegliere qualsiasi tipo o usare più tipi di grafici per analizzare, tutto questo dipende dalle preferenze individuali e di stili di trading.

L’analisi tecnica è l’insieme di svariati grafici di andamento e ve ne sono di svariati generi, semplici, complessi, intuitivi e particolari. Si sfruttano per cercare di individuare nella maniera più precisa possibile i futuri andamenti di prezzo del mercato, meglio conosciuto con la parola “trend“.

Logicamente il grafico deve riuscire a visualizzare quello che il trader stà cercando, studiateveli bene perchè essendo di varie tipologie ci vuole un pò di esperienza per riuscire ad interpretarli al meglio.

Ecco elencati qui sotto quelli esistenti:

  • Grafico lineare;
  • Grafico logaritmico;
  • Grafico a barre;
  • Grafico a candele;
  • Grafico punto e figura;
  • Grafico Equivolume;
  • Grafico Candlevolume;
  • Grafico Renko;
  • Grafico Kagi;
  • Grafico Three Line Break.

Se avete qualche difficoltà potete sempre effettuare una ricerca online e vi renderete conto che esistono svariati tutorial in merito che ve li spiegano uno per uno.

Seguite il nostro consiglio e dedicate un pò del vostro tempo per imparare ad interpretarli tutti, tanto prima o poi vi torneranno sicuramente utili.

Gli strumenti di trading

Le azioni e le obbligazioni sono gli strumenti più conosciuti dai trader che operano online e ve ne sono veramente tanti, il broker di riferimento, inutile ripetervi che questi dovrà essere legale, vi offrirà svariate possibilità di trading online.

I principali sono le azioni, i Titoli di Stato e le obbligazioni, le prime sono delle particelle percentuali di un capitale societario totale quindi è logico che se il trader effettua un acquisto di una di queste diventa co-proprietario di quella determinata società acquistando il diritto di incassare eventuali dividendi.

Le obbligazioni sono invece delle percentuali di debito riferite ad un ente pubblico o di una specifica società quotata in borsa ed il trader le sfrutta per riuscire ad effettuare speculazioni redditizie utilizzando l’analisi tecnica coadiuvata da quella fondamentale.

La maggior parte delle volte il trader le sfrutta per effettuare investimenti a medio o lungo termine utilizzando i derivati come:

  • CFD;
  • Opzioni;
  • Future;
  • Certificati;
  • ETC (Exchange Traded Commodity);
  • ETF (Exchange Traded Fund);
  • ETN (Exchange Traded Note);
  • Tassi di cambio;
  • Covered warrant.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *