Comprare azioni in banca conviene È migliore il Trading Online

Comprare azioni in banca conviene? È migliore il Trading Online?

Investire in Borsa è sicuramente diventato uno dei modi di guadagnare prediletti da gran parte delle persone presenti in ogni parte del mondo.

Il motivo è semplice, ovvero si possono ottenere molti soldi.

Ma se ti trovi qui questo già lo sapevi, ma cerchi informazioni che in particolare ti consigliano come iniziare a farlo.

Ma come e dove comprare azioni? Se comprarli in banca oppure o no lo vedremo insieme nei prossimi paragrafi.

Vi anticipiamo che investire in borsa lo si può fare in diversi modi, ad esempio tramite la banca oppure tramite il Trading CFD.

Starà a voi scegliere il metodo che risponderà meglio alle vostre esigenze, in modo da impiegare al meglio il vostro denaro che certamente si è guadagnato con tanti sacrifici e che quindi non si ha nessuna intenzione di buttarli al vento.

Investire in Borsa tramite Banca conviene?

Al giorno d’oggi il sistema bancario non riesce più a dare delle buone garanzie ai propri clienti.

In generale la gente si è stufata di lasciare il proprio denaro fermo dentro i propri conti senza che fruttino qualcosa.

Ha capito che non gli conviene più  per il fatto che il denaro non cresce.

Inoltre mettiamoci il rischio di fallimento delle banche, dove purtroppo a rimetterci ci vanno sempre i risparmiatori.

Detto questo vi confermiamo che è possibile investire in borsa tramite la banca, ma prendendo in considerazioni gli altri metodi possiamo constatare che oggi non più così conveniente.

Nel caso si decidesse comunque di comprare azioni affidandosi alla banca vi consigliamo di rivolgervi a una di fiducia dove all’interno ci sono consulenti finanziari che sapranno consigliarvi per bene e che non vi facciamo fare investimenti rischiosi a vostra insaputa.

Quello che si deve fare è quello di andare di persona alla propria banca e fare richiesta di parlare con un consulente che sappia consigliare al momento la migliore soluzione per investire i propri soldi con lo scopo di ottenere profitti  in uno specifico periodo di tempo.

Sta a voi decidere, in base alle aspettative, quale titolo comprare. Più l’investimento prevede elevati guadagni in pochissimo tempo e più di conseguenza è rischioso. Invece se si effettuano investimenti a lungo termine sicuramente è meno rischioso, ma comporta dei guadagni più bassi e costanti nel tempo.

Comprare Azioni in Banca tramite gli ETF

Investire in azioni tramite la propria banca è quello che ormai viene considerata il metodo tradizionale.

La banca prevede che l’utente apra un deposito titoli presso di loro.

Per fare ciò è necessario prima di tutto possedere un conto online e fare poi richiesta esplicita per questa possibile opzione.

Poi si dovrà scegliere, in base alle proprie esigenze, il titolo più conveniente.

Quando si investe in banca si devono mettere in conto le commissioni che sono abbastanza elevate. Solitamente le operazioni con cifre basse non sono molto convenienti.

La banca può andare bene se si ha intenzione di acquistare fondi passivi come gli ETF (Exchange Traded Fund) e se si vuole creare un portafoglio di medio lungo termine. In questo modo si riescono a suddividere le spese su più anni e non si effettuano compravendite di poche centinaia di euro.

Però questo tipo di operazione presenta dei limiti che vengono superarti da un altro investimento, molto simile che è il Trading CFD.

Vantaggi del Trading in CFD

Vantaggi del Trading in CFD

Per chi vuole fare trading deve sapere che il Trading CFD è sicuramente una soluzione vantaggiosa per chi vuole ottenere guadagni.

Vediamo ora cosa sono di preciso i CFD (Contract for Difference).
Sono strumenti derivati e in specifico si tratta di contratti che avvengono tra due parti, ovvero il trader e il broker online.

Quindi cosa succede? Il trader deve effettuare un pagamento che equivale solo a una piccola percentuale dell’intero importo previsto dall’operazione, e riceve il resto della somma in prestito dal broker.

Il broker ottiene il suo guadagno dallo spread (commissione) che viene calcolato dalla differenza del prezzo dell’asset sottostante tra il momento di apertura e chiusura del contratto.

Con il Trading CFD, che può diventare trading azioni  si va a speculare sulla variazione di prezzo dell’asset sottostante, dove si può decidere di comprare se si pensa che il prezzo subirà un rialzo (andare lungo) oppure si può decidere di vendere se si crede che il prezzo subirà un ribasso (andare corto).

Uno dei vantaggi è guadagnare investendo su un bene senza acquistarlo.

Le operazioni con il trading CFD sono semplici da fare, ma devono essere svolte con giudizio, si tratta pur sempre di negoziazioni dove si mettono a rischio i propri soldi.

Un altro vantaggio è l’effetto leva che permette di aprire posizioni molto più redditizie e onerose in confronto al proprio capitale.

Si tratta di un vero e proprio moltiplicatore che però presenta anche il suo lato negativo, ovvero in caso si chiudesse l’operazione in negativo si perdono moltissimi soldi.

Dunque prima di fare trading CFD consigliamo di imparare bene tutti strumenti che aiutano il trader ad arrestare ad esempio un investimento in perdita come lo Stop Loss. In questo modo si riescono a evitare perdite gravose.

Esempio e principio chiave del Trading CFD

Per fare comprendere meglio il trading CFD abbiamo deciso di riportare un esempio pratico.

L’investimento è stato effettuato su Amazon che in quel determinato momento aveva un prezzo di vendita di 9,53 euro e un prezzo di acquisto di 9,54 euro. Una volta preso visione dei prezzi si deve decidere se acquistare oppure vendere le azioni Amazon.

In questo caso, pensando che il prezzo delle azioni avrebbero subito un rialzo si è deciso di comprare 100 CFD azioni a 9,54 euro.

Il trading CFD è particolarmente apprezzato dal fatto che essendo un prodotto a leva non è quindi necessario coprire l’intero valore dell’operazione. Ma quello che deve essere coperto è il margine.

In questo caso le azioni Amazon presentavano un fattore di margine del 5%. Dunque il calcolo per noi è stato 100 CFD x 9,54 = 954€.

Le posizioni si possono decidere di chiudere in qualunque momento, noi abbiamo deciso di chiuderla dal momento che il prezzo ha raggiunto il valore di 12,52 euro con un prezzo di acquisto di 12,54 euro. È stato invertito il trade e si è andati a chiudere la posizione.

Quindi si è andati a vendere i 100 CFD al prezzo di 12,52 euro.

Il profitto è stato calcolato moltiplicando la differenza tra il prezzo di chiusura e il prezzo di apertura della posizione in base alla sua dimensione.

Quindi 12,52€ – 9,54€ = 2,98 che devono essere moltiplicati per 100 CFD = 298,00€. Questo è il profitto ricavato da questa operazione e possiamo confermare che il risultato è stato buono.

Come fare trading online. Registrarsi e depositare su un Broker

Il trading online e in particolare il trading CFD permette di investire partendo con piccole somme. In questo modo riescono a investire tutti anche il più piccolo investitore.

Il trader può decidere di aprire di base due tipi di conti, ovvero il conto reale oppure il conto demo con il quale si effettuano investimenti utilizzando soldi virtuali.

Il vantaggio del trading online è che lo si può fare anche dai dispositivi mobili grazie alle app messe a disposizione dai broker. Solitamente sono disponibili per sistemi operativi Android e iOS.

Per fare trading online prima di tutto si deve accedere al sito ufficiale di quel determinato broker. Dopodiché una volta che ci si trova sull’home page si va a cercare la voce, ad esempio “Registrati” oppure “Iscriviti subito“.

Una volta cliccata la scritta vi troverete di fronte un form dove all’interno dovrete inserire i vostri dati personali come il nome, il cognome, l’indirizzo e-mail e il numero di telefono.

Il form deve essere compilato sia per aprire un conto reale che un conto demo, con la sola differenza che per il conto reale saranno richiesti più dati che serviranno poi per effettuare il deposito minimo che vi permetterà di eseguire le operazioni.

Le piattaforme generalmente vi consentono di fare trading con ogni tipo di asset come azioni, criptovalute, ETF, indici e molto altro ancora.

Con pochi click si può scegliere l’asset che più ci interessa e avviare il nostro investimento.

La rivoluzione del trading online è stata quella di permettere di guadagnare investendo sull’andamento dei mercati.

Piattaforme selezionate di Trading Forex e CFD

Broker Caratteristiche Demo

logo broker etoro

BROKER DEL MESE!
Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Conto Demo di 100.000€!

Licenza: CySEC
Nessun Deposito Minimo!
Conto Demo 100.000€!

logo broker 24option

Licenza: CySEC 100%
Broker Regolamentato!
Conto Demo di 100.000€!

logo broker iqoption

Licenza: CySEC
Fai trading con soli 10€! Conto Demo di 100.000€!

logo broker Plus500

Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 100.000€!

logo broker Avatrade

Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 100.000€!

logo broker markets.com

Licenza: CySEC
Conto Demo di 100.000€!

logo broker alvexo

Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 50.000€!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *