Trading online Gestione del rischio e Pianificazione

Gestione del rischio e Pianificazione: quanto sono importanti nel Trading Online?

Parole come gestione del rischio e pianificazione sicuramente ne avete già sentito parlare.

Ma avete appreso bene la loro importanza?

Se chiedete a chiunque fa trading online cosa è importante conoscere per operare con maggiore sicurezza e rendimento vi risponderà che è fondamentale imparare a gestire il rischio.

Non si può investire sui mercati senza aver appreso questo tipo di abilità.

Qualunque operazione di trading online comporta dei rischi, capire questo è già un ottimo punto di partenza.

Ogni volta che si effettua un investimento è normalissimo non sentirsi molto sicuri, i dubbi valgono su qualsiasi tipo di operazione che si decide di fare sul dal trading online, che può essere sul mercato Forex o sui CFD.

Ma vedrete che più farete esperienza e molto più vi sentirete sicuri. Infatti un trader professionista che ha appreso alla perfezione la gestione del rischio, è in grado di analizzare in maniera razionale gli aspetti negativi e positivi di quel mercato in quel determinato momento.

Ora cercheremo di spiegarvi meglio approfondendo alcune tematiche.

Come controllarlo e in cosa consiste il Rischio nel Trading online?

In particolar modo per i trader principianti, lo scopo principale deve essere quello di cercare di contenere il proprio capitale il più tempo possibile.

Se si sono subite delle perdite a causa delle operazioni con esito negativo è bene cercare di recuperare i soldi effettuando operazioni che daranno risultati nel lungo termine.

Quindi quello che si deve fare è progettare una brillante strategia, dove l’obiettivo principale è quello di chiudere in positivo perlomeno la metà delle operazioni. Non bisogna assolutamente essere avidi, si deve assolutamente mantenere un profilo di rischio medio-basso.

Per arrivare a questi livelli è fondamentale prima di tutto effettuare un’analisi dettagliata delle proprie risorse economiche, poi bisogna studiare gli asset sui quali si è deciso di investire e infine si consiglia di diversificare il proprio portafoglio per ridurre la percentuale di rischio.

Si raccomanda di tenere sotto controllo la propria situazione in generale e quindi non bisogna concentrarsi troppo su ogni singolo investimento.

Se vuoi diventare un trader professionista devi utilizzare i sistemi di gestione del rischio e devi saper essere in grado in mettere in pratica delle strategie che si basano su diversi aspetti come, ad esempio lo studio degli asset, la volatilità dei mercati, l’analisi dei grafici e tante altre cose.

Nel trading online fondamentalmente è più importante contenere le perdite che guadagnare.

Il rischio di chiudere delle operazioni in negativo è dietro l’angolo e non ci si deve affliggere se si subiscono delle perdite, rientra tutto nella normalità, ma abbiamo visto che se si procede in maniera molto cauta si ottengono nel tempo degli esiti positivi.

Con il trading online normalmente si riescono a vedere dei buoni risultati quando si investe nel medio e nel lungo periodo, e con delle giuste strategie si possono effettuare anche investimenti nel breve termine prevedendo anche delle perdite rilevanti.

La Regola dell’1%

La regola dell’1% non è altro che una tecnica pensata per ridurre al minimo le possibili perdite.

Rientra nella gestione del rischio perché appunto molti trader la utilizzano per non rischiare di perdere non più dell’1% del proprio capitale un una determinata operazione.

Questo è un modo per tenere un profilo basso, proteggendo i propri risparmi rischiando di perdere solo quella piccola percentuale.

Quindi non si sta dicendo che si deve investire solo l’1%, ma il valore si riferisce alle perdite.

Questa regola vale per tutti sia per i trader principianti che per i trader professionisti per il fatto che è impossibile prevedere in maniera esatta ogni singolo investimento. Invece adottando questo metodo si limitano le perdite, è un modo ragionevole di fare trading.

Dunque seguendo la regola dell’1% si impara a gestire il rischio e a contenere le perdite.

Questo è un tipo di regola che varia a seconda del trader, ossia in base ad esempio alla sua esperienza, alla disponibilità economica, al tipo di investimento che vuole fare e anche al tipo di strategia che vuole mettere in pratica.

Si raccomanda di non aprire contemporaneamente più di tre posizioni prevedendo l’1% per ognuna perché non si deve assolutamente perdere più del 3% dei propri soldi in una sola giornata.

Inoltre è bene imparare ad afferrare le opportunità, ad esempio se la vostra operazione sta registrando un buon profitto è bene chiuderla per non rischiare che un trade vincente si trasformi in uno perdente. Invece chiudendola con un certo anticipo i guadagni sono al sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *