quanto guadagnare trading online

Quanto si può guadagnare facendo trading online?

Quanto può essere il potenziale reddito delle persone che fanno trading?

Diciamolo questa è una domanda che gli utenti che si avvicinano a questo settore spesso si fanno.

Naturalmente sono redditi potenziali quando parliamo di trading online.

Il trading online viene visto frequentemente come un reddito alternativo, quindi necessariamente si ha bisogno di un altro lavoro e, gestendo il tempo, si possono ottenere guadagni alternativi.

Invece c’è anche chi riesce ad ottenere abbastanza solamente giocando in borsa con il trading online.

Prima di sapere quanto si può guadagnare con il trading online è opportuno aver ben chiari determinati concetti.

Quanto Denaro si Investe

Iniziare a fare trading, ad esempio con 1000 euro, potenzialmente porterà meno guadagni di chi inizia con un cifra maggiore.

Tempo da dedicare al trading e alla formazione

Per poter creare un buon reddito con il trading online si ha bisogno di tempo, che varierà a seconda del tempo che viene dedicato sopratutto alla formazione iniziale.

Scelta dei mercati

Ogni mercato può rappresentare diversi vantaggi.

Le azioni generalmente hanno bisogno di grandi capitali iniziali, mentre con i futures e il forex per iniziare a negoziare tendenzialmente si ha bisogno di meno fondi.

Grazie ai broker, comunque, si ha la possibilità di operare su tutti gli asset grazie all’utilizzo del trading con i CFD.

I possibili redditi sono anche determinati dalla tipologia di personalità e dalle strategie da mettere a frutto.

Per questo è basilare improntare delle strategie e studiare la guida per come fare trading online.

Volatilità dei Mercati

I contesti dei mercati possono presumere un vario numero di operazioni da effetuare giornalmente, che inquadrano una certa percentuale di rischio e un potenziale profitto.

Quindi nelle condizioni di un mercato non molto attivo c’è possibilità che si verifichino meno scambi, mentre con l’aumento delle attività sui mercati il numero degli scambi aumenta.

Questo può influenzare il potenziale reddito in uno specifico periodo.

Per ogni tipo di operazione quindi è indicato non rischiare più dell’1% dei propri fondi.

Per rischio si intende la potenziale perdita su ogni operazione, ossia la differenza tra i fondi investiti nell’operazione e il prezzo di stop loss.

Infatti all’inizio non c’è bisogno di rischiare oltre questa percentuale, perchè mantenendo il rischio basso potenzialmente, se le operazioni dovessero prendere la direzione giusta, i rendimenti saranno elevati.

Potrebbe quindi risultare più semplice ottenere rendimenti mensili, con una percentuale di guadagno più alta, su un portafoglio trading più piccolo, rispetto ad uno più grande.

Massimiliano Diamanti

Trader professionista laureato presso la facoltà di Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari della LUISS di Roma, appassionato di trading online CFD e Forex Trading.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *