Steynberg alle corde: Mirror Trading International sotto accusa

L’indagine del regolatore sudafricano sul Mirror Trading International porta alla luce perdite precedentemente non dichiarate e bitcoin mancanti”.

L’ente di regolamentazione finanziaria sudafricano, FSCA ha presentato accuse penali alla polizia locale contro Mirror Trading International, a causa della probabile truffa del Trading di bitcoin online.

FSCA afferma che ha sporto denuncia seguendo un’indagine su MTI che ha portato alla luce dichiarazioni commerciali false da parte dell’azienda,

perdite non dichiarate e possibili truffe che coinvolgono migliaia di persone che hanno versato i loro Bitcoin.

MTI ha rilasciato dichiarazioni commerciali false?

I risultati dell’indagine da parte di FSCA sembrano contraddire le affermazioni della classe dirigenziale di MTI sostenendo che il bot di trading della loro azienda ha registrato un rendimento medio del 10% e che MTI non ha mai registrato un giorno di negoziazione negativo, tranne uno soltanto, molto strano.

I risultati sembrano contraddire le smentite di Johann Steynberg, CEO di MTI che è stato umiliato con un ordine di cessazione e una cessazione dai regolatori statunitensi, che la sua organizzazione sta operando sotto truffa.

La FSCA accusa i dirigenti di MTI di utilizzare spesso “dichiarazioni di trading basate su trading demo e operazioni non effettive”. La pratica, apparentemente ha lo scopo di tranquillizzare gli investitori sulla redditività di MTI, ma è stata scoperta da FX Choice, una piattaforma di trading online che si trova apparentemente in Belize.

FX Choice ha bloccato gli account di MTI dopo che è stato scoperto che MTI stava progettando una truffa di marketing.

Come parte della sua indagine, la FSCA ha contattato e ottenuto prove da FX Choice che dimostrano l’impegno di MTI per fuorviare i suoi investitori.
Dopo la fine del rapporto con FX Choice, MTI ha iniziato a trattare con una piattaforma di trading online, Trade 300.

La FSCA afferma di aver trovato prove su un dispositivo elettronico sequestrato durante un raid nella residenza di un dirigente MTI che suggeriscono il controllo di Trade 300 da parte di Steynberg.

Risultano più di 500 Bitcoin mancanti

Secondo FSCA, le indagini mostrano che “gli asset totali crittografici congelati su FX Choice costituiscono un importo trascurabile” rispetto agli “asset totali che MTI ha investito per conto dei suoi clienti”. L’FSCA spiega di seguito:
FX Choice conferma che MTI ha immesso 1846,72 bitcoin dal 29 gennaio 2020 al 3 giugno 2020 e registrando una perdita di 566,68 bitcoin, con una perdita di capitale del 30%.

MTI dopo le sue ricadute con FX Choice ha trasferito 16.444 bitcoin da FX Choice a Trade 300 in 4 rate.

Nel frattempo, la FSCA non ha trovato prove a sostegno di MTI di aver trasferito i 16.444 BTC.

Non a caso, l’ultimo ritiro di bitcoin di MTI da FX Choice è accaduto nell’agosto 2019. FX Choice ha confermato inoltre che nessun portafoglio è correlato a FX Choice il quale non aveva né ricevuto né inviato depositi (e pagamenti) a nessuno dei portafogli bitcoin.

Nel segno che la truffa di bitcoin MTI sta iniziando a svelarsi, l’FSCA rivela di aver recapitato lamentele degli investitori, riguardo il riscatto dei loro investimenti e degli ordini in ritardo.

Leave a Reply