Trading Petrolio

Trading Petrolio: Futures, Azioni, CFD, Inflazione

Trading con i Futures sul Petrolio

Sul petrolio possono essere utilizzati svariati strumenti di trading ma il più utilizzato è sicuramente quello dei futures, contratto che impone ad ambedue le parti lo scambio di una determinata quantità di materia prima ad un prezzo stabilito in precedenza in una data ben precisa, ricordate nessuna delle due parti conosce il prezzo fino al momento della scadenza del contratto. Tutte le contrattazioni vengono effettuate utilizzando Dollari americani ed i lotti sono da 1.000 barili, gli investitori effettuano delle manovre speculative sul futuro andamento del prezzo di mercato della materia prima, l’investitore utilizza i futures se ipotizza che il prezzo di mercato possa salire di quotazione. Passiamo ad un’esempio pratico: Nella giornata di oggi un’investitore apre un contratto mentre il prezzo del petrolio si trova a 45 dollari il barile perchè pensa che il prezzo nel prossimo futuro possa salire a 50 dollari il barile. Con questa idea aspetta l’andamento del mercato ed appena la sua previsione si verifica passa alla vendita alla data di scadenza traendo un guadagno di 5 dollari a barile. Calcolate che la maggior parte dei futures hanno una scadenza di tre mesi e nella maggior parte dei casi soltanto il 4% delle transazioni che vengono effettuate si trasformano in un reale acquisto o una reale vendita della materia prima, tutto questo perchè l’investitore cerca sempre di non acquisire fisicamente la materia prima, tutto questo processo viene chiamato “”Roll Over””.

Trading Azioni Petrolio

Molti trader vedono gli investimenti sulle azioni del petrolio come un’ottima opportunità per guadagnare diversificando allo stesso tempo il loro portafoglio di trading. Infatti la maggior parte dei trader navigati è perfettamente consapevole che il mercato del petrolio è un’ottima opportunità per i loro investimenti, l’unico tasto dolente è dato dalla complessita di riuscire a concludere la diversificazione data la difficoltà di trovare investimenti alternativi utilizzando questa materia prima. La maggior parte degli investitori utilizza i vari broker online per effettuare questa tipologia di diversificazione. Cercate sempre di seguire i consigli che vengono divulgati dai trader più esperti ed anche quelli che vengono pubblicati dagli analisti, ricordate che gli investimenti sul petrolio possono essere molto profittevoli. Cercate di effettuare un’ampia analisi dei mercati leggendo tutte le notizie inerenti questo mercato perchè sono tutte notizie che possono in qualche modo influenzare i mercati. La maggior parte dei trader inizia a sfruttare questo mercato subito dopo il verificarsi di una lunga crisi in quanto sono proprio questi i periodi in cui questa materia prima offre le performance migliori.

Inflazione del Petrolio

La materia prima del petrolio soffre molto la relazione che intercorre fra la causa e l’effetto dal quale scaturisce l’inflazione, quindi sappiate che nel momento in cui i prezzi del petrolio subiscono un aumento o un abbassamento anche la relativa inflazione subirà lo stesso andamento. Questo è dovuto all’importanza che questa materia prima ha in tutta l’economia del mondo visto che viene impiegata come rifornimento per tutte le auto del mondo o come fonte di riscaldamento e questo ne implica che se aumentano i costi anche quelli relativi ai prodotti finali subiranno un aumento. Se il valore di costo del petrolio aumenta è chiaro che di rimbalzo aumenterà anche il costo dei diretti derivati come per esempio la plastica e questi sono costi che andranno a pesare quasi esclusivamente sulle spalle del consumatore finale. Dall’aumento di questi prezzi ne deriva il conseguente tasso di inflazione, calcolate che negli anni settanta questo rapporto era diretto, questi due valori camminavano a braccetto. Non tutti voi ricorderete nel lontano 1974 quando ci fu la crisi petrolifera che influì sul costo di oltre trenta dollari, poi col passare del tempo questa relazione fra prezzo e inflazione è andata mano mano a calare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *