Video Guida Trading online: Come funziona il trading online

Dopo che vi abbiamo introdotto al mondo del trading online, oggi vi vogliamo far fare l’ultimo passo prima di operare: capire cosa vuol dire fare trading.

Come vi abbiamo detto la scorsa volta il trader altro non è che un commerciante;  come tutti i commercianti compra e vende prodotti: solo che in questo caso si tratta di prodotti finanziari! Considerate che il trader è un commerciante nella versione “araba” del termine: contratta il prezzo!

Fino a qualche anno fa i mercati dei prodotti finanziari, le Borse, erano detti “alle grida” proprio perché gli operatori finanziari “urlavano” il prezzo che erano disposti a a pagare o il prezzo a cui vendevano le azioni o gli altri prodotti finanziari che venivano comprati e venduti in delle sedute fatte apposta!

Questa è una foto del “trading floor” (piano di scambio) dove si vedono gli operatori dimenarsi e urlare per effettuare le loro operazioni.

Esisteva addirittura un “gergo” dei traders!

Borsa alle Grida
Borsa alle Grida

Chi voleva operare su Generali faceva il saluto militare, chi voleva comprare Fiat faceva il gesto del volante, le Toro di facevano le corna e così via…
Oggi questa metodologia di fare trading non esiste praticamente più e gli scambi sono automatici e istantanei, gestiti da potenti computers.
Questo ha favorito la disponibilità di prodotti e i tempi di esecuzione ma non è così semplice da capire. Essendo un mercato dove si compra e si vende, il mercato finanziario vede la presenza di soggetti che vogliono comprare e soggetti che vogliono vendere.

Poniamo, ad esempio, che sul titolo Eni ci siano tre persone che vogliono comprare il titolo e cinque che invece vogliono venderlo; va da se che, naturalmente, ognuno cercherà di spuntare il prezzo migliore.

Quotazione ENI
Quotazione ENI

Italiana si vede che gli ultimi scambi sono stati fatti a 13,836
Accadrà, quindi che, i tre compratori cercheranno di spuntare un prezzo più basso di quello attuale.

Lista Compratori
Lista Compratori

Quindi il compratore 1 è disposto a pagare 13,83 per comprare 100 azioni ENI e così via.

Lista Venditori
Lista Venditori

I 5 venditori di Eni, invece hanno immesso questi ordini
Quindi il compratore 1 è disposto a pagare 13,83 per comprare 100 azioni ENI e così via.

I compratori immettono prezzi denaro o BID, mentre i venditori immettono prezzi lettera o ASK. Solo quando un compratore o un venditore “abbasserà” le sue pretese ci sarà uno scambio.

Ad esempio, se il compratore 1 decide di spendere un po’ di più potrebbe comprare 75 azioni dal venditore 1 pagandole 13,84 e le altre 25 dal venditore 2 pagandole 13,85. Considerate sempre che è la Borsa a fare lo scambio!

Quindi ora che sapete cosa sono i prezzi denaro e lettera sapete cosa vi costerà compare o vendere un prodotto finanziario attenzione però che, oltre al prezzo denaro e al prezzo lettera, dovete stare attenti alle commissioni che sono una delle voci che determinerà se il vostro trading sarà profittevole o meno.

Se comprate o vendete un prodotto finanziario sulla piattaforma della vostra banca vi faranno pagare delle commissioni

Le commissioni possono essere fisse o variabili. Le commissioni fisse prevedono che, quando comprate un prodotto, la vostra banca vi farà pagare una cifra fissa per effettuare l’operazione e che la stessa somma vi verrà chiesta quando venderete le azioni. Le commissioni fisse, ad esempio, vanno dai € 5 ai €15 ad operazione.

Ad esempio, comprando 100 azioni ENI al prezzo di € 13,85 spenderei:

100 x 13,85 = € 1.385 + € 10 di commissione fissa

Quindi, considerando che quando venderete pagherete altri € 10, la vostra azione dovrà salire almeno a € 14,05 per recuperare tutte le commissioni: 100 x € 14,05 = € 1405.

100 x 13,85 = € 1.38 + € 1.385 x 5% = € 69,25 di commissione fissa

quindi, considerando che quando venderete pagherete altri € 69,25, la vostra azione dovrà salire almeno a € 15,235 per recuperare tutte le commissioni: 100 x € 15,235 = € 1.523,5.E se volessimo comprare solo 100 azione ENI? Il costo dell’azione sarebbe

1 x 13,85 = € 13,85 + € 10 di commissione fissa

Quindi, considerando che quando venderete pagherete altri € 10, la vostra azione dovrà salire almeno a € 33,85! per recuperare tutte le commissioni: 1 x € 33,85 = € 33,85.
Se la commissione fosse variabile, tipo il 5% del capitale:

1 x 13,85 = € 13,85 + € 13,85 x 5% = € 0,6925 di commissione fissa

Ma, sempre, esiste un minimo che, di solito non è mai inferiore a € 5. In tal caso la vostra azione dovrà salire almeno a € 23,85 per recuperare tutte le commissioni: 1 x € 23,85 = € 23,85.

Quindi, da come capite, per poter fare trading in modo classico occorrono ingenti capitali altrimenti le commissioni vi si mangiano praticamente tutto il possibile guadagno.

Già dal prossimo tutorial, però, vi faremo vedere che, aprendo un conto con un broker online, potrete ridurre drasticamente il costo di fare trading.

Alla prossima puntata!

Vorresti provare il Trading online con un Conto Demo Gratuito sul Broker XTB, aprendo un conto demo con il broker XTB non hai ne obblighi ne vincoli di versamento.

Clicca qui per aprire un Conto Demo Gratuito con XTB.

Leggi la nostra recensione sul broker XTB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *